Agenda

Stampa
PDF

Già chiuse le liste Pd in Provincia: Fabio Rocco punta su giovani, amministratori e società

on . Postato in Agenda

il Mattino di Padova 10 aprile 2009

Il Partito democratico ha già definito i candidati per la Provincia. Alla presidenza, tutto centrosinistra sostiene Antonio Albuzio (Italia dei Valori).
 «Il Pd ha una lista innovativa e nello stesso tempo autorevole, nata dal rapporto stretto con il territorio, in cui sono rappresentati il mondo del lavoro dipendente, come quello delle professioni e dell’impresa. Un gruppo forte con le qualità per governare i processi e amministrare con competenza il territorio» afferma Fabio Rocco, segretario provinciale.
Stampa
PDF

SUL FEDERALISMO SOLTANTO CHIACCHIERE

on . Postato in Agenda

di Alessandro Naccarato deputato PD

Il Pd si è astenuto sul disegno di legge sul federalismo, perché il provvedimento si limita a enunciare dei principi ed è privo di contenuti concreti. In questo modo abbiamo voluto sottolineare il nostro giudizio positivo sul federalismo, come strumento per rendere più efficiente il nostro Paese, e nello stesso tempo denunciare l’inconsistenza e l’insufficienza della proposta della destra. Ci siamo astenuti, come è già avvenuto nella discussione in Senato, per dimostrare di essere una forza di opposizione seria, che punta a ottenere risultati concreti nonostante non abbia responsabilità di governo, riformando gli assetti istituzionali esistenti a vantaggio di tutti i cittadini.
 In questo senso, il provvedimento sul federalismo votato alla Camera dei deputati rappresenta certamente un primo passo per riformare l’Italia ed è doveroso ricordare che è la logica conseguenza della riforma del Titolo V della seconda parte della Costituzione voluta dal governo di centrosinistra nel 2001. Ne è prova il fatto che la stessa Lega Nord, che ha fatto del federalismo il suo cavallo di battaglia, dopo la bocciatura del referendum sulla cosiddetta «devolution» che mirava a stravolgere la Carta costituzionale, è tornata sui suoi passi, percorrendo la strada del confronto parlamentare su questo tema, proprio a partire dalla riforma del titolo V della Costituzione.

IMMAGINA